Linea
"Donna Gina"

 

Vernaccia di San Gimignano “Donna Gina”

“La massima espressione della nostra vernaccia”

 

VERNACCIA DI SAN GIMIGNANO DOCG “DONNA GINA” 2018

Denominazione: Vernaccia di San Gimignano Docg

Uve: Vernaccia 100%

Zona di Produzione: Versante Nord – Ovest del territorio comunale di San Gimignano, Zona Fugnano.

Terreni e Clima: Altitudine da 200 a 330 metri s.l.m. L’orografia collinare presenta suoli argillosi con forte presenza di minerali ferrosi, inverni piuttosto rigidi con estati ventilate e miti. Forti, le escursioni termiche diurne che favoriscono la lenta e progressiva maturazione delle uve. 

Vigneto e sistema di allevamento: L’allevamento a controspalliera alto segue una potatura a cordone speronato. La densità è di circa 4.000 piante per ettaro con una resa di circa 1,2 Kg/pianta. 

Grado alcolico:13,5%Vol.

Annata: L’annata 2018 è iniziata con abbondanti piogge invernali che hanno reintegrato le riserve idriche, messe a dura prova nella precedente annata 2017. L’andamento climatico è proseguito in maniera regolare fino ad agosto, quando alcune piogge hanno allungato la fase di maturazione e reso necessario posticipare la vendemmia. La raccolta ha avuto inizio il 25 di settembre.

Vendemmia: La raccolta viene effettuata manualmente con selezione della parte alta del vigneto fino ad arrivare alla parte più vecchia.

Vinificazione: Le uve, precedentemente selezionate in vigna con un’attenta cernita manuale, vengono diraspate e sottoposte a criomacerazione per 48 ore. Successivamente avviene una pressatura soffice e il mosto viene illimpidito tramite chiarifica statica a freddo. Terminata la fase di chiarifica si procede con la fermentazione con lieviti indigeni naturalmente presenti sulle uve.
Al termine della fermentazione, avviene un affinamento in acciaio per circa dieci mesi sulle fecce fini.

Note di degustazione: Colore giallo paglierino. Al naso regala fin da subito una complessità aromatica interessante presentando note fresche di timo, felce, ginepro, canapa, che lasciano sul finale un ricordo di agrumi e successivamente una piacevolissima nota balsamica.
L’entrata in bocca è decisa e appagante. Acidità e mineralità la fanno da padrona, lasciando spazio a un complesso ma lungo retrogusto che ricorda quasi note salmastre.

Longevità: Vino di buona struttura. Che permette il suo invecchiamento fino a quattro anni. 

Abbinamenti e piacere: La Vernaccia di San Gimignano “Donna Gina” rappresenta un’ottima interpretazione di un vino bianco con sostanza. Potete sicuramente degustarlo con formaggi freschi e a media stagionatura, primi al ragù bianco o risotti di pesce. Vi consigliamo di degustarlo a una temperatura di 9 – 12°C.

 


 

Sangiove/IGT Toscana “Donna Gina”

“Un uva che affonda qui in toscana le sue radici, nella selezione donna gina è massima espessione”

 

SANGIOVESE TOSCANA IGT “DONNA GINA” 2016

Denominazione: Toscana IGT

Uve: Sangiovese 100%

Zona di produzione: versante Nord – Ovest del territorio comunale di San Gimignano, Zona Fugnano. Esposizione Sud – Ovest.

Terreni e clima: Altitudine da 280 a 330 metri s.l.m. Orografia collinare con suoli argillosi con forte presenza di minerali ferrosi. Gli inverni sono piuttosto rigidi con estati ventilate e miti. Le forti escursioni termiche diurne favoriscono la lenta e progressiva maturazione delle uve.

Vigneti e sistema di allevamento: Allevamento a controspalliera con potatura a cordone speronato. Densità di circa 5.000 piante per ettaro con resa di circa 1 Kg/pianta.

Grado alcolico: 14%Vol.

Annata: L’annata 2016 è iniziata con un inverno poco piovoso, seguito da una primavera mite che ha favorito un anticipo del germogliamento di circa 7-8 giorni rispetto alla media storica. Successivamente, le temperature nei mesi di maggio e giugno si sono abbassate, andando ad equilibrare i tempi fenologici del vigneto. L’estate fino alla fine di agosto è stata calda, asciutta e priva di picchi termici di calore; questo ha favorito le condizioni ottimali per l’equilibrio vegeto – produttivo e garantire il perfetto accrescimento delle uve. I mesi di settembre e ottobre sono stati regolari con piogge, alternate da lunghi periodi di sole e ventilazione, portando le uve ad una perfetta maturazione, in particolare il Sangiovese destinato a questa selezione “Donna Gina” è stato raccolto il 7 di ottobre

Vendemmia: La raccolta è stata effettuata manualmente con selezione direttamente in campo dei grappoli.

Vinificazione: Le uve raccolte manualmente, vengono diraspate e vinificate solo con lieviti presenti naturalmente sulle uve. Il contatto con le bucce dura circa 25 giorni durante i quali si effettuano saltuari rimontaggi allo scopo di bagnare le bucce in fase di macerazione. Successivamente il vino viene fatto affinare in botte di rovere di slavonia per 24 mesi e termina poi l’affinamento in contenitori di cemento per 2 mesi. Viene, infine, imbottigliato senza alcun processo di filtrazione, chiarifica o stabilizzazione.

Note di degustazione: Il colore si presenta di un rosso intenso con note violacee. Da subito al naso sono nette sensazione e note di spezie, come pepe nero e lievi accenni alla cannella. Piccoli frutti rossi come mirtillo, ciliegia, visciole sono percepibili ad un secondo esame olfattivo, accompagnati da sensazioni floreali di viola e liquirizia. Un vino complesso e armonico che si presenta integro, ottimo testimone della sua annata. Al gusto la morbidezza, il tannino deciso ma non invadente e la sua struttura lo rendono nel complesso molto incisivo, regalando una beva consapevole e memorabile.

Longevità: Vino di ottima struttura da bersi anche dopo 8 – 10 anni.
Abbinamento e piacere: Questo straordinario rosso toscano trova un perfetto accordo gastronomico con la cacciagione e selvaggina. Ideale anche con grigliate di carne (ottimo sia con carni bianche e rosse). Divertente e audace su salumi e formaggi stagionati locali. Vi consigliamo di degustarlo ad una temperatura intorno ai 14°C.

Loading...
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.